Escursione guidata a piedi sull'isola dell' Asinara

Tutte le Escursioni all'Asinara

Seleziona l'escursione della quale vuoi vedere i dettagli e premi 'Invio' oppure torna all'elenco delle escursioni.

Seleziona l'escursione



 


Condividi su:

E' possibile organizzare escursioni guidate a piedi semplicemente contattando le Guide esclusive del Parco (Soc. Sinuaria - vedi sotto i dati di contatto).
Loro sapranno indicarvi, in funzione della stagione, l'escursione che più si addice ai vostri interessi.
Per un’osservazione sufficientemente completa si consiglia di suddividere in almeno tre giornate la visita all’Isola, una giornata per ciascuna delle tre aree di Fornelli, di La Reale e di Cala d’Oliva.
Le stagioni consigliate sono la primavera e l’autunno. Nei mesi di luglio e agosto è sconsigliato percorrere i sentieri a causa delle alte temperature.

L'area di Fornelli L’area di Fornelli è la parte più a sud dell'isola, quella dove approdano gran parte delle motonavi che collegano l'Asinara con Stintino e Porto Torres. E' l'area dove si trova l’ex carcere di massima sicurezza, risalente alla fine dell’800 e dicui parliamo nelle pagine relative alla storia dell'isola.
A nord del carcere sono presenti alcuni edifici minori, prevalentemente destinati ad alloggi per agenti, mentre ad est del carcere si trova l’insediamento di Santa Maria, una ex diramazione carceraria a prevalente destinazione agricola sorta intorno al 1950.
Da Fornelli possono essere percorsi tre sentieri tematici: il sentiero del Granito, prevalentemente orientato all’analisi delle caratteristiche geologiche della zona sud dell’isola, il sentiero del Castellaccio, struttura medioevale diroccata che domina lo stretto di Fornelli ed il sentiero dell'Acqua, relativo all’ambiente idrogeologico.

L’area di La Reale Quest’area dell’Asinara è stato un importante lazzaretto oltre ad essere stata utilizzata dai Reali di Savoia nelle loro permanenze sull’isola. Si rimanda alle pagine relative alla storia dell'isola per i particolari.
Le strutture sono state realizzate per lo più nell’ultimo decennio del 1800 con un evidente influsso dell’architettura piemontese.
Ad est del Palazzo Reale è presente un complesso costituito da un grande edificio sanitario, i magazzini della Sanità, i locali per la disinfezione delle persone sospettate di malattie infettive.
Ad ovest del Palazzo Reale meritano una citazione la chiesa e la cappelletta austro-ungarica, recentemente ristrutturate, e l’edificio della ex Ospedale, costruito nel 1889.
Dal centro visite della Reale partono il sentiero della Memoria, che consente di ripercorrere a ritroso le fasi principali della storia dell'isola, e il sentiero dell'Asino Bianco, nel quale è frequente l'incontro ravvicinato con questi animali allo stato brado.

L’area di Cala d’Oliva Il villaggio di Cala d’Oliva è un borgo costituito da edifici bianchi bassi ad uno o due piani nella parte “vecchia”, mentre la zona più alta è caratterizzata da volumetrie più importanti.
Le case sono separate da strette stradine pavimentate in pietra scistosa, ai lati della via centrale si estendono due file di edifici a schiera che portano verso la piazzetta con la chiesetta. Le tipologie d’uso sono prevalentemente abitative, ma sono presenti infermeria, scuola, bar, dispensa agricola, pizzeria e anche un piccolo cinema. Dal centro del villaggio partono diverse stradine: una conduce verso il porticciolo, raggiungibile anche attraverso una scalinata; una verso gli alloggi costieri che termina con l’edificio della foresteria, rivestita in mattoni rossi, famosa per aver ospitato i magistrati Falcone e Borsellino, oggi Caserma del Corpo Forestale.
Da qui è possibile percorrere il sentiero del Leccio fino al piccolo bosco di Elighe Mannu, e il sentiero del Faro, fino alle zone più selvagge di Punte Scorno.

Potete vedere in dettaglio i sentieri del parco con i link qui sotto:

Sinuaria
Via Campania 3
07046 - Porto Torres
Cell. +39 333 4679085 - +39 334 3451596
email: info@sinuaria.org
Web: http://www.sinuaria.org
Linea: Stintino - Fornelli - Isola dell Asinara
Note: Sinuaria (antico nome dell'Asinara) è una cooperativa di Guide Ambientali Geomarine, operante nel Parco Nazionale dell'Asinara dal 2003.
Sinuaria gestisce da diversi anni i Centri Visita del Parco Nazionale dell'Asinara nei siti di Fornelli, Cala Reale e Cala d'Oliva, garantendo un punto di riferimento per i visitatori del Parco, con la possibilità di acquistare materiale divulgativo.
Asinara 4X4
Via Monti 19
07046 - Porto Torres
Tel. +39 079 502177
Cell. +39 347 2151286
Fax: +39 079 502177
email: info@asinara4x4x.com
Web: http://www.asinara4x4.com
Linea: Stintino - Fornelli
Capienza: 24
Note: Trasporto in motonave da Stintino e poi visita guidata con 3 Fuoristrada Land Rover modello Defender 110.
Servizio di pick up da alberghi e B&B di Alghero, Porto Torres e Stintino con minivan da 8 posti.
Scoprisardegna
Via Giotto, 9
07046 - Porto Torres
Tel. +39 079 4816604
Cell. +39 328 45 64 682
email: info@scoprisardegna.com
Web: http://www.scoprisardegna.com/
Linea: Stintino - Fornelli
Capienza: 24
Note: Escursioni con:
- 3 fuoristrada Land Rover 110
- Trekking & Bike
- Tour dei porti
- Attività a cavallo (in collaborazione con Assial Centro Ippico Asinara)
Shardana S.A.S. di Ruggiu Lida
Via Tramontana N. 58
07046 - Porto Torres
Tel. +39 079 99 41 638
Cell. + 39 346 35 34 754 - +39 347 60 62 669
email: pierpaolo.peddio@gmail.com
Web: http://www.shardana-escursioni.com/
Linea: Stintino - Fornelli
Porto Torres - Fornelli
Periodo: Tutto l'anno, su prenotazione.
Note: Escursioni guidate in Jeep (max 8 persone), trekking e montain bike, o in canoa. A richiesta escursioni a cavallo in collaborazione con Assial.
Per il trasbordo sull'Asinara utilizzare il Trasporto Collettivo Marittimo.
Wild Asinara Park sas.
Via Carmelo Floris, 20
07100 - Sassari
Cell. +39 349 74 03 362 - +39 347 88 93 272
email: info@wildasinarapark.com
Web: http://www.wildasinarapark.com/
Capienza: 16
Note: Escursioni guidate con 2 Land Rover Defender 110 da 8 posti.
Per il trasbordo sull'Asinara utilizzare il Trasporto Collettivo Marittimo.
AsinarAvventura
Largo Porta Nuova, 19
07100 - Sassari
Cell. +39 3408610696
email: info@asinaravventura.com
Web: http://asinaravventura.com/
Windsurfing Center Stintino
Localita: l'Approdo - Roccaruja - Stintino
07040 - Stintino
Tel. +39 079.527006
Cell. +39 346 522 7812 - +39 333 7380770
email: info@windsurfingcenter.it
Web: http://www.windsurfingcenter.it
Linea: Stintino - Fornelli
Capienza: 12
Barca: Twin, AsinaraTwin, Elephant Blanc, Twin Blue
Note: Un’esclusiva giornata a contatto con la natura con il solo rumore del vento con i 4 catamarani a vela di 12 e 13 metri della flotta Twin Catamarans Twin,“AsinaraTwin”, Stella marinae il lussuoso Twin Blue, tutti con una portata di 12 persone ciascuno più il Comandante e assistente.
Il programma della gita verrà stabilito volta per volta dal Comandante in base alle condizioni meteomarine lo sbarco all'isola potrebbe variare tra Fornelli con visita al Carcere (nell’escursione breve) e Cala Reale con visita al museo archeologico, la residenza reale e l’ossario austroungarico, oppure a Cala d'Oliva con visita all'antico borgo di pescatori e al vecchio carcere.
La base operativa del noleggio biciclette è presso il Molo di Fornelli (ex Centro Recupero Tartarughe Marine). Sono disponibili sia mountain bike sia biciclette elettriche a pedalata assistita. I prezzi sono:
Mountain bike Adulto € 15,00 giornata intera - € 10,00 mezza giornata
Mountain bike Bambino € 10,00 giornata intera - € 5,00 mezza giornata
Bici Elettriche Pedalata Assistita Adulto € 30,00 giornata intera - € 20,00 mezza giornata
Sealand Asinara
Via Carlo Lenci, 21
07100 - Sassari
Cell. +39 349 775 2499 - +39 347 620 8633
email: sealandasinara@tiscali.it
Web:
Note: Questa cooperativa si occupa in particolar modo di visite guidate a piedi nelle principali aree urbane dell'Asinara, quali Fornelli, Cala Reale e Cala d'Oliva, con la possibilità di effettuare delle visite all'interno di alcune delle principali diramazioni carcerarie tra cui l'ex carcere di massima sicurezza di Fornelli, il carcere di Santa Maria, il Bunker di Totò Riina, il Transito Nuovo e la Diramazione Centrale, e di alcune strutture legate al periodo del Lazzaretto, come le Docce, la Stazione Marittima Quarantenaria, l'Ospedale, la Farmacia e la Cappelletta Austroungarica.